FAQ


FAQ CQS

Quali sono le condizioni per richiedere una Cessione del Quinto?

Per richiedere una Cessione del quinto dello stipendio è necessario disporre di un reddito da lavoro, con contratto a tempo indeterminato o determinato, qualora il termine del piano di ammortamento sia antecedente la data di scadenza del contratto.
Per richiedere una Cessione del quinto della Pensione è necessario percepire una pensione, superiore alla minima definita per legge.

Quale documentazione è necessario fornire per ottenere una Cessione del quinto?

I documenti necessari per l’avvio dell’iter di richiesta del finanziamento sono:

  • Carta di identità e Codice fiscale
  • Ultima busta paga (CQS)
  • Cedolino pensione (CQP)
  • Permesso di soggiorno (in caso di lavoratori extracomunitario)
Qual è l’iter per la richiesta del finanziamento?

È possibile compilare il form per richiedere un contatto con un Agente Italcredi nella pagina “Richiedi ora”, oppure venirci a trovare in uno dei nostri Punti vendita sul territorio. Fornendo all’Agente Italcredi i documenti d’identità e i moduli di reddito, questi ti fornirà tutte le informazioni relative al finanziamento, avvierà l’iter istruttorio e ti seguirà in tutte le fasi della richiesta di finanziamento.

È possibile richiedere una Cessione del Quinto se ho un altro finanziamento in corso?

Si, è possibile fare richiesta di Cessione del quinto anche se hai già un altro finanziamento in corso, qualora la propria situazione debitoria sia adeguata alla richiesta.

Quali polizze assicurative sono associate al finanziamento?

Il finanziamento prevede la stipula di contratti di assicurazione contro il rischio credito e vita, in cui il debitore è l’assicurato e Italcredi è contraente e beneficiaria. Il pagamento del premio è a carico della finanziaria.

È possibile rimborsare anticipatamente la Cessione del Quinto?

Il consumatore può rimborsare anticipatamente in qualsiasi momento, in tutto o in parte, l’importo dovuto al finanziatore. In tal caso il consumatore ha diritto a una riduzione del costo totale del credito, pari all’importo degli interessi e dei costi dovuti per la vita residua del contratto. Il contratto di finanziamento può essere rinnovato, terminati i 2/5 del piano di ammortamento, per ottenere ulteriore liquidità.

FAQ Delegazione di Pagamento

Quali sono le condizioni per richiedere una Delegazione di pagamento?

Per richiedere una Delegazione di pagamento è necessario essere lavoratori dipendenti, disporre di un reddito da lavoro, con contratto a tempo indeterminato o determinato, qualora il termine del piano di ammortamento sia antecedente la data di scadenza del contratto e avere in corso una Cessione del quinto dello stipendio.

Quale documentazione è necessario fornire per ottenere una Delegazione di pagamento?

I documenti necessari per l’avvio dell’iter di richiesta del finanziamento sono:

  • Carta di identità e Codice fiscale
  • Ultima busta paga
  • Permesso di soggiorno (in caso di lavoratori extracomunitari)
  • Documentazione relativa la Cessione del quinto in corso
Qual è l’iter per la richiesta del finanziamento?

È possibile compilare il form per richiedere un contatto con un Agente Italcredi nella pagina “Richiedi ora”, oppure venirci a trovare in uno dei nostri Punti vendita sul territorio. Fornendo all’Agente Italcredi i documenti d’identità e i moduli di reddito, questi ti fornirà tutte le informazioni relative al finanziamento, avvierà l’iter istruttorio e ti seguirà in tutte le fasi della richiesta di finanziamento.

Quali polizze assicurative sono associate al finanziamento?

Il finanziamento prevede la stipula di contratti di assicurazione contro il rischio credito e vita, in cui il debitore è l’assicurato e Italcredi è contraente e beneficiaria. Il pagamento del premio è a carico della finanziaria.

È possibile rimborsare anticipatamente la Delegazione di pagamento?

Il consumatore può rimborsare anticipatamente in qualsiasi momento, in tutto o in parte, l’importo dovuto al finanziatore. In tal caso il consumatore ha diritto a una riduzione del costo totale del credito, pari all’importo degli interessi e dei costi dovuti per la vita residua del contratto. Il contratto di finanziamento può essere rinnovato, terminati i 2/5 del piano di ammortamento, per ottenere ulteriore liquidità

FAQ MUTUI

Quali sono le condizioni per richiedere un Mutuo?

Per richiedere un Mutuo è necessario disporre di un reddito e possedere adeguate garanzie circa il merito creditizio. Il Mutuo è supportato da garanzie reali, ipoteca, a tutela della restituzione del finanziamento.

Quale documentazione è necessario fornire per ottenere un Mutuo?

I documenti necessari per l’avvio dell’iter di richiesta del finanziamento sono:

  • Carta di identità e Codice fiscale
  • Documento attestante la situazione reddituale
  • Permesso di soggiorno (in caso di lavoratori extracomunitari)
  • Documentazione specifica di prodotto
Qual è l’iter per la richiesta del finanziamento?

È possibile compilare il form per richiedere un contatto con un Agente Italcredi nella pagina “Richiedi ora”, oppure venirci a trovare in uno dei nostri Punti vendita sul territorio. Fornendo all’Agente Italcredi i documenti d’identità e i moduli di reddito, questi ti fornirà tutte le informazioni relative al finanziamento, avvierà l’iter istruttorio e ti seguirà in tutte le fasi della richiesta di finanziamento.

Quali tipologie di mutuo è possibile richiedere?

È possibile sottoscrivere un mutuo ipotecario per perseguire finalità di acquisto casa, ristrutturazione, liquidità, surroga o consolidamento, a tasso fisso o variabile in base alle esigenze del Cliente finale.

È possibile rimborsare anticipatamente un mutuo?

Il consumatore può rimborsare anticipatamente in qualsiasi momento, in tutto o in parte, l’importo dovuto al finanziatore. In tal caso il consumatore ha diritto a una riduzione del costo totale del credito, pari all’importo degli interessi e dei costi dovuti per la vita residua del contratto. Se si è titolari di un Mutuo ma si desidera modificare le condizioni contrattuali si può chiedere un nuovo mutuo per l’importo rimanente, a condizioni più favorevoli e vantaggiose, modificandone la durata o cambiando il tasso secondo la soluzione che si preferisce

FAQ Prestito Personale

È possibile rimborsare anticipatamente un Prestito personale?

Il consumatore può rimborsare anticipatamente in qualsiasi momento, in tutto o in parte, l’importo dovuto al finanziatore. In tal caso il consumatore ha diritto a una riduzione del costo totale del credito, pari all’importo degli interessi e dei costi dovuti per la vita residua del contratto. Se si è titolari di un Prestito personale ma si desidera modificare le condizioni contrattuali se ne può chiedere uno nuovo per l’importo rimanente, a condizioni più favorevoli e vantaggiose, modificandone la durata o cambiando il tasso secondo la soluzione che si preferisce.

Quali sono le condizioni per richiedere un Prestito personale?

Per richiedere un Prestito personale è necessario disporre di un reddito e possedere adeguate garanzie circa il merito creditizio. Possono richiedere un Prestito personale tutte le categorie di lavoratori, dipenderti pubblici, statali e privati, liberi professionisti e pensionati.

Quale documentazione è necessario fornire per ottenere un Prestito personale?

I documenti necessari per l’avvio dell’iter di richiesta del finanziamento sono:

  • Carta di identità e Codice fiscale
  • Documento attestante la situazione reddituale
  • Permesso di soggiorno (in caso di lavoratori extracomunitari)
Qual è l’iter per la richiesta del finanziamento?

È possibile compilare il form per richiedere un contatto con un Agente Italcredi nella pagina “Richiedi ora”, oppure venirci a trovare in uno dei nostri Punti vendita sul territorio.
Fornendo all’Agente Italcredi i documenti d’identità e i moduli di reddito, questi ti fornirà tutte le informazioni relative al finanziamento, avvierà l’iter istruttorio e ti seguirà in tutte le fasi della richiesta di finanziamento.

È possibile richiedere un Prestito personale con un altro finanziamento in corso?

Si, è possibile richiedere un Prestito personale anche se hai già un altro finanziamento in corso, qualora la propria situazione debitoria sia adeguata alla richiesta.

FAQ TFS

Quali sono le condizioni per richiedere un Anticipo TFS?

È possibile richiedere un Anticipo TFS per tutti i neo pensionati del settore pubblico e statale.

Quale documentazione è necessario fornire per ottenere un Anticipo TFS?

I documenti necessari per l’avvio dell’iter di richiesta del finanziamento sono:

  • Carta di identità e Codice fiscale
  • Ultima certificazione dei redditi
  • Cedolino pensione
  • Piano di liquidazione
Qual è l’iter per la richiesta del finanziamento?

È possibile compilare il form per richiedere un contatto con un Agente Italcredi nella pagina “Richiedi ora”, oppure venirci a trovare in uno dei nostri Punti vendita sul territorio. Fornendo all’Agente Italcredi i documenti d’identità e i moduli di reddito, questi ti fornirà tutte le informazioni relative al finanziamento, avvierà l’iter istruttorio e ti seguirà in tutte le fasi della richiesta di finanziamento.

Quando è possibile richiedere il finanziamento?

È possibile richiedere un Anticipo TFS nel momento esatto in cui si accede alla pensione.

Quale importo è possibile richiedere?

È possibile ottenere fino al 95% delle somme depositate presso l’INPS.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni contrattuali relative ai finanziamenti si rimanda al documento “Informazioni Europee di Base sul Credito ai Consumatori”, disponibile presso la sede, le filiali, le agenzie e su questo sito nella sezione Trasparenza. Italcredi S.p.A. è iscritta nell’Albo degli Intermediari Finanziari tenuto dalla Banca d’Italia ai sensi dell’art. 106 del TUB al n. 40 ed è sottoposta a direzione e coordinamento del Gruppo Bancario La Cassa di Ravenna S.p.A.